inappetenza nel cane e nel gatto

Se anche il tuo Amico a 4 Zampe rifiuta il cibo, scopri come affrontare l’inappetenza nel Cane e nel Gatto in modo efficace per la sua salute!

Sono sicura che è capitato anche a te, a un certo punto il tuo 4 Zampe decide di fare lo sciopero della fame, non mangia più le crocchette o l’umido e a volte neppure le cose più appetitose come gli snack!

L’inappetenza nel Cane e nel Gatto è un problema davvero molto frequente e può avere molte motivazioni differenti, ma è assolutamente necessario agire in maniera corretta per risolvere la situazione nel modo migliore per la salute del proprio Amico a 4 Zampe.

Scopriamo allora in questo articolo tutte le motivazioni più comuni per l’inappetenza nel Cane e nel Gatto e per ciascuna come affrontare la problematica.

La prima cosa da fare in caso di inappetenza nel Cane e nel Gatto

La primissima cosa che devi fare è una visita Veterinaria, infatti l’inappetenza nel Cane e nel Gatto può essere sintomo di una malattia in corso!

Purtroppo l’inappetenza può essere il sintomo di moltissime malattie, dalla tracheite facilmente curabile alla temuta leishmaniosi ma anche malattie molto gravi come le forme tumorali!

E’ quindi assolutamente indispensabile sottoporre il nostro Cane o Gatto a una visita per escludere eventuali patologie e valutare successivamente una delle altre motivazioni.

P.s. Ovviamente nel malaugurato caso in cui l’inappetenza nel Cane e nel Gatto fosse davvero il sintomo di una patologia, la soluzione è affidarsi al proprio Veterinario di fiducia e seguire la terapia che prescrive come cura.

Il tuo Cane o Gatto sta soffrendo il caldo estivo…

Una delle motivazioni in assoluto più frequenti per l’inappetenza nel Cane e nel Gatto è il caldo durante i mesi estivi.

Quando le temperature si alzano al di sopra dei 25/30 gradi, tutti i nostri Amici a 4 Zampe iniziano a soffrire il caldo eccessivo e molti iniziano a saltare i pasti o mangiare in generale molto meno rispetto a prima.

La soluzione è aiutare il nostro Cane e Gatto a combattere la calura estiva, seguendo questi consigli specifici che abbiamo raccolto in due articoli del Blog dedicati:

E ricorda sempre che se il problema è il caldo eccessivo, non solo devi preoccuparti che il tuo Cane o Gatto mangi abbastanza, ma soprattutto che beva abbastanza acqua per evitare il rischio di disidratazione!

Se il tuo Cane o Gatto non apprezza il cibo che gli proponi…

Altro caso estremamente frequente quando si parla di inappetenza nel Cane e nel Gatto: semplicemente al tuo Amico a 4 Zampe non piace quello che gli dai da mangiare!

Come possiamo scoprire se è questo il vero problema?

Semplicissimo, se diamo crocchette proviamo a proporre il cibo umido o casalingo, se diamo cibo umido proviamo a proporre casalingo o crocchette (solitamente non abbiamo mai questo problema se il Cane o Gatto mangia casalingo in quanto è molto più gustoso!).

La soluzione è trovare il giusto compromesso tra fornire un’alimentazione di ottima qualità e che sia anche gustosa ed apprezzata dal nostro Amico a 4 Zampe.

Abbiamo scritto un articolo appositamente dedicato al problema assolutamente più diffuso in questo ambito, ovvero:

In questi casi molte persone provano a seguire la “linea dura” ovvero lasciano a disposizione la pappa (quella che il nostro 4 Zampe non vuole mangiare) solo 20 minuti, poi tolgono la ciotola e al pasto successivo ripropongono la stessa identica razione del pasto precedente.

Se l’animale mangia bene, altrimenti si lascia a digiuno finchè attanagliato dalla fame non sceglie di mangiare quello che c’è nella ciotola.

Ecco questo metodo sicuramente funziona ma secondo noi è totalmente irrispettoso nei confronti del proprio Amico a 4 Zampe, in primis perchè è un atto di amore cercare un cibo che appaghi anche il gusto del nostro Cane o Gatto e non solo il suo fabbisogno nutrizionale, e in seconda battuta perchè il digiuno prolungato può portare problemi di salute quali:

  • Vomito di schiuma gialla nel Cane, che preso dalla fame produce succhi gastrici e li vomita, con evidente stato di malessere;

  • Lipidosi epatica nel Gatto, una malattia gravissima che una volta innescata è estremamente difficile da curare e può portare anche alla morte dell’animale (il Gatto non deve MAI stare a digiuno totale per più di 24 ore altrimenti di rischia l’insorgere di questa patologia).

Il tuo Cane o Gatto non mangia perchè è in calore o percepisce il calore delle femmine…

Più volte mi è capitato di conoscere allievi a 4 Zampe maschi non castrati che non mangiavano o mangiavano pochissimo e durante la giornata fissavano il vuoto dalla finestra di casa…

Ecco spesso e volentieri questi atteggiamenti sono dettati dal richiamo ormonale delle femmine in calore nel vicinato!

E non solo, viceversa anche la femmina non sterilizzata può diventare improvvisamente inappetente durante il periodo di calore (oppure durante una gravidanza isterica, che può svilupparsi dopo circa 2 mesi da un calore senza accoppiamento avvenuto).

Solitamente in questi casi il Cane digiuna alcuni pasti, e quando mangia assume poco cibo e in maniera svogliata.

Inoltre può presentare altri sintomi quali marcare con la pipì tantissime volte durante le passeggiate o anche in casa, può guaire apparentemente senza motivo durante il giorno e perdersi a fissare “l’orizzonte” da una finestra o al di là della ringhiera in giardino (oltre a provare a scappare per raggiungere un partner per l’accoppiamento!).

In questo caso si può incentivare il Cane a mangiare un pò di più proponendo cibo molto gustoso come qualche snack masticabile per merenda durante la giornata e cibo umido o casalingo durante i pasti principali.

Leggi i nostri articoli dedicati all’Alimentazione Casalinga per il Cane e su Come scegliere il cibo umido migliore per Cane e Gatto.

Non c’è una soluzione definitiva, oltre alla castrazione o sterilizzazione che ridurrebbero drasticamente la carica ormonale; infatti gli stimoli legati alla riproduzione sono tra i più forti in natura ed è quindi del tutto naturale che in questi particolari periodi al nostro Cane o Gatto manchi l’appetito!

Se il tuo Cane o Gatto sta vivendo un forte stress…

Un trasloco, l’arrivo di un neonato, la convivenza con un nuovo Cane o Gatto, il cambio di abitudini giornaliere ecc…

Tutti questi eventi possono rappresentare un fortissimo stress sia per il Cane sia per il Gatto, che sono molto sensibili ai cambiamenti della routine quotidiana.

Queste situazioni di stress possono portare a diversi sintomi, tra cui proprio l’inappetenza nel Cane e nel Gatto.

La soluzione in questi casi si compone di due azioni fondamentali, da una parte andremo a proporre cibo gustoso e di qualità, oltre a snack salutari, per invogliare il nostro 4 Zampe a mangiare di più e dall’altra dovremo affrontare la situazione di stress per aiutare il nostro 4 Zampe a ritrovare il proprio equilibrio psicologico.

Ad esempio, se il Gatto diventa inappetente perchè è arrivato un nuovo Gatto con cui non va d’accordo, bisogna risolvere il problema della convivenza per risolvere in seconda battuta l’inappetenza (in questo caso specifico può esserti utilissima la nostra Guida all’introduzione di un Gatto nuovo in casa che trovi a questo link).

Oppure, se il tuo Cane o Gatto sta soffrendo dopo aver traslocato in una nuova casa, puoi rivolgerti a un bravo Educatore Cinofilo o a un Consulente Felino per attuare una serie di consigli personalizzati per risolvere la situazione di stress!

Ogni caso in questi casi è a sè e bisogna farsi aiutare da un esperto per indagare a fondo la causa dello stress e porvi quindi rimedio efficacemente e in maniera risolutiva.

Se il tuo Cane o Gatto è anziano…

Altro motivo abbastanza frequente di inappetenza nel Cane e nel Gatto, infatti con l’anzianità qualsiasi animale tende a mangiare sempre meno, adeguando l’apporto energetico alla minore attività fisica praticata.

A seconda della taglia, della razza e della genetica individuale la vecchiaia nel Cane e nel Gatto può iniziare tra gli 8 e i 12 anni di vita.

I peli del muso iniziano a diventare bianchi, il nostro 4 Zampe si mostra più svogliato e dorme molto durante il giorno, mangia poco e meno volentieri del solito… tutti sintomi perfettamente normali nel Cane e nel Gatto anziano.

Quello che si può fare è proporre cibo gustoso di ottima qualità, preferibilmente umido se gradito dal 4 Zampe, e tenere monitorata la salute del nostro Cane o Gatto con regolari controlli ed esami presso il nostro Veterinario di fiducia.

Se al Cane o Gatto non piace la ciotola (o altro)…

Ed ecco l’ultima motivazione che vogliamo affrontare, ovvero se stai mettendo il cibo nella ciotola sbagliata!

Come scritto in altri nostri articoli le ciotole di metallo o di plastica non sono assolutamente l’ideale per dare il cibo e l’acqua ai nostri Amici a 4 Zampe:

  • Le ciotole in metallo rilasciano un forte odore che spesso risulta sgradito al fine olfatto di Cane e Gatto;

  • Le ciotole in plastica rilasciano sostanze tossiche durante le operazioni di pulizia o se si trovano nei pressi di fonti di calore o sotto al sole!

E allora quali sono le ciotole perfette?

Semplicissimo, le Ciotole in Ceramica, robuste, facili da lavare, igieniche e senza nessun tipo di odore fastidioso o sostanze pericolose per la salute!

Possono essere lavate comodamente in lavastoviglie senza nessun problema e grazie alla nostra collaboratrice Le Ciotole di Stefy puoi avere le tue ciotole in ceramica personalizzate per taglia, forma e decorazioni!

Non solo ciotole sbagliate…

Possono esserci anche altri fattori specifici che portano Cane e Gatto a mangiare meno, ad esempio se utilizzi un detergente per i pavimenti troppo forte e l’odore sul pavimento compromette l’appetito del tuo 4 Zampe; se sposti le ciotole in un punto di casa non gradito a Cane e Gatto o ancora se capita che il tuo animale si spaventa all’improvviso mentre sta mangiando e collega quel momento a un’esperienza negativa (ad esempio se hai pestato la coda al tuo 4 Zampe mentre mangiava o se è caduto qualcosa di molto rumoroso durante un suo pasto!).

In questi casi specifici bisogna intervenire sulla problematica alla base dell’inappetenza nel Cane e nel Gatto per poter risolvere la situazione in maniera efficace, puoi sempre chiedere aiuto a un esperto Educatore Cinofilo o a un Consulente Felino!

Con questo è tutto per il nostro articolo dedicato all’Inappetenza nel Cane e nel Gatto, può interessarti anche il nostro articolo Come scegliere le migliori crocchette per il tuo Amico a 4 Zampe, lo trovi a questo link!

Questo articolo è scritto dal Team di Educatori Cinofili PlayDog (Educazione & Addestramento del Cane a Milano, Lodi, Monza e Brianza)
www.playdog.info


Ti ricordiamo come può esserti utile il portale PlayDog&Cat

🐾 Iscriviti alla Community Facebook per condividere bellissime foto e video divertenti del tuo Amico a 4 Zampe!

🐾 Segui il nostro Canale YouTube per non perderti neanche un Video dedicato alla salute e al benessere del tuo Cane e Gatto!

🐾 Trova il professionista più vicino a casa tua tra i migliori selezionati dallo staff di PlayDog&Cat!

🐾 Scopri le nostre esclusive Guide PlayDog&Cat dedicate alla cura e al benessere di Cane e Gatto!

🐾 Leggi gli articoli del nostro Blog, curato nei minimi dettagli da esperti del settore Pet Care!

🐾 Acquista solo i migliori prodotti per Cane e Gatto selezionati dai nostri esperti nella sezione Consigli per gli Acquisti!

🐾 Metti Mi Piace alla nostra Pagina Facebook e scrivi una recensione sul nostro portale!

🐾 Segui il nostro profilo Instagram e conosci i nostri fantastici Amici a 4 Zampe!

🐾 Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità firmata PlayDog&Cat!

🐾 Divertiti a imparare tante nuovissime conoscenze sul mondo del Cane e del Gatto, per rendere sempre più felice e serena la vita insieme al tuo Amico a 4 Zampe!